Si alza il sipario: inaugurato l’Olimparty Messina

Si alza il sipario: inaugurato l’Olimparty Messina

Si alza il sipario: inaugurato l’Olimparty Messina

news / 9 agosto 2019

Nella nuova location del Lido Brigata Aosta di Mortelle, presentata da Massimiliano Cavaleri, si è aperta l’ottava edizione della kermesse organizzata da Mediterranea Eventi. Domani al via gli sport e la musica del Color Party

Il conto alla rovescia si è finalmente esaurito. Una breve introduzione di Massimiliano Cavaleri ha inaugurato, al Lido Brigata Aosta di Mortelle, l’ottava edizione dell’Olimparty Messina. Saluti istituzionali, intrattenimento musicale e la voglia di continuare ad alzare l’asticella della qualità, per un evento diventato punto di riferimento nell’estate messinese e non solo.

Ad aprire le danze la chitarra di Gabriele Papalia; poi i ringraziamenti all’Esercito Italiano per il patrocinio e la disponibilità di una nuova struttura. Sul palco, la banda della Brigata Aosta, diretta dal maestro Fedele De Caro, ha salutato la platea dei presenti e dato il benvenuto agli ospiti con l’inno nazionale. La serata è proseguita con la presentazione di sponsor e partnership.

La Guardia Costiera, nella figura del tenente di vascello Giuseppe Barbera, ha rinnovato il supporto alla manifestazione: «Abbiamo fornito con immenso piacere il sostegno all’iniziativa, che nel tempo è cresciuta e si è evoluta». Filippo Grasso, delegato alle iniziative scientifiche nel settore del turismo dell’Ateneo di Messina, ha rappresentato l’Università e il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea: «La nostra idea è essere presenti sul territorio. Dare una mano ai giovani, in sinergia con gli enti pubblici e chi si impegna a far crescere la città».

Commovente il video messaggio arrivato dal Libano, dove su un campo di calcio, a Tiro, si affrontavano le ragazze di una rappresentativa locale e alcune componenti della Brigata Aosta, in missione di pace nel Paese mediorientale. «Stiamo facendo uno splendido lavoro, idealmente siamo con voi – ha commentato il generale Bruno Pisciotta -. C’è un filo rosso che lega questo impianto e voi lì in Sicilia. È un onore portare a distanza di migliaia di chilometri i nostri valori e aiutare la popolazione, al di là degli aspetti militari».

Raggiante accanto a lui il sindaco di Tiro, Hassan Dabouk: «Ringraziamo i militari della Brigata Aosta e tutti i siciliani per il sostegno alla gente e per le attività che svolgono da tre mesi nel Libano meridionale. Ci vediamo presto, a dicembre verrò a trovarvi».

Quindi, la riflessione del colonnello Luigi Lisciandro: «Siamo a disposizione dei cittadini, entusiasti di avere sposato il progetto. Vogliamo promuovere il divertimento senza perdere di vista il rispetto delle regole». L’esercito, nei quattro giorni dell’Olimparty, illustrerà con istruttori qualificati le tecniche di difesa militare, tramite simulazioni pratiche e riproduzioni di disarmo. All’interno del villaggio, troverà posto uno stand, dove i giovani potranno informarsi sulle opportunità legate a un’eventuale carriera militare, approfondire la conoscenza dell’esercito a 360°.

Felicità nelle parole del presidente della Mediterranea Eventi Alfredo Finanze: «Nella Brigata Aosta abbiamo trovato innanzitutto un amico. I militari ci hanno aiutato, lavorando incessantemente con noi. Un pensiero va ai ragazzi che negli ultimi mesi non si sono risparmiati, mettendosi a completa disposizione. Sono uno, ma qui sul palco faccio le veci di 50 eccezionali volontari».

Per il Comune di Messina, presente l’assessore all’ambiente Dafne Musolino: «Ho conosciuto l’evento l’anno scorso e me ne sono da subito innamorata. Condivido in toto i valori che lo animano e sono orgogliosa del connubio nato con le forze armate. È con la collaborazione e la voglia di remare insieme in un’unica direzione che si cresce». Le ha fatto eco l’assessore allo sport Giuseppe Scattareggia: «Ho fatto i salti mortali per esserci, ma non potevo assolutamente mancare. Sinergia e unione d’intenti, si raggiungono così i traguardi più belli».

 

Dal Connecticut, negli Stati Uniti, è giunto dilagante l’entusiasmo della biologa marina e Ambasciatrice di Sky Ocean Rescue e National Geographic, Martina Capriotti. A lei il compito di sensibilizzare la platea riguardo il problema della plastica in mare: «So quanto tenete alla tutela del territorio e quanto da anni vi impegnate a promuoverla. Vi chiedo di continuare. La salvezza del pianeta dipende da noi, intesi come comunità, e non solo a scienziati e studiosi. Sono felicissima e orgogliosa di dare una mano nella realizzazione di un progetto meraviglioso».

Lo sport, come di consueto, al centro. Massimo Giacoppo, pallanuotista messinese e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra 2012 con la Nazionale è uno dei testimonial di punta della kermesse: «Parliamo di sport e ambiente. Valori assoluti che mi auguro possano continuare a essere perseguiti anche quando il sipario si sarà abbassato. Oggi vediamo la location sistemata e i campi pronti, ma non è stato semplice e, per tale ragione, i ragazzi e l’organizzazione vanno supportati. È stato un onore, nel mio piccolo, essere utile alla causa».

Prima della chitarra di Gabriele Papalia, tornato sul palco per chiudere la serata, un video sul Parolimparty e il messaggio del presentatore Pierpaolo Ruello: «Ci vediamo a Milazzo, dall’6 all’8 settembre al lido Open Sea Aism, per la seconda edizione. Un appuntamento imperdibile che dopo il successo della scorsa edizione era fondamentale riproporre. L’obiettivo, naturalmente, è migliorarci ancora».

 

Archiviata la cerimonia inaugurale è già tempo di pensare alla seconda giornata. Durante la mattinata spazio al fitness, con le esibizioni di crossfit e calisthenics che si protrarranno fino al tramonto. Pomeriggio al via i tornei di calcio balilla e tennistavolo, mentre l’acqua sarà teatro degli spericolati volteggi dei ragazzi sui flyboard. Il servizio diving consentirà, a chiunque voglia, di esplorare i fantastici fondali dello Stretto, attraverso il “battesimo del mare”.

Musica e ballo a partire dalle 17, perché a prendersi la scena arriverà il “Color Party”, riuscitissimo esperimento riproposto per la terza stagione consecutiva. In serata, sarà la volta degli sport di squadra: basket 3×3 e beach volley, nella goliardica versione “Kill”. Gli appassionati delle carte si daranno, invece, appuntamento alle 21, quando intorno al tavolo verde si giocherà a poker.

 

    Leave a Reply

    Your email address will not be published.*